GEMELLAGGI: CAPENA (RM) – AVIGLIANA (TO)

Tra le pochissime realtà in cui, su ottomila comuni italiani, PD e PDL si ritrovano insieme vi è, oltre a Capena, cui è stata regalata una Giunta tra le più anziane d’Italia, anche un paese in provincia di Torino, Avigliana, che ha dato i natali a Piero Fassino.
Per le comunali del 2012 si sono presentate due liste, una delle quali sostenuta da PD, PDL e UDC, cioè dalla “crema” del sistema politico italiano, l’altra, invece, da IDV, SEL e Movimento Cinquestelle. Il discrimine principale tra le due liste è rappresentato, naturalmente (siamo nella Val di Susa), dall’atteggiamento nei confronti della linea TAV (Treno ad Alta Velocità), favorevole da parte del “listone” PD+PDL+UDC, contrario da parte della lista IDV+SEL+Cinquestelle. Ha vinto quest’ultima, con 3.200 voti, contro i 2.306 andati alla lista sostenuta dalle stesse formazioni politiche che, a livello nazionale, sostengono il Governo Monti.
Si potrebbe obiettare che a Capena stanno insieme “soltanto” PD e PDL, ma l’UDC sta all’opposizione.
Vale tuttavia la pena di ricordare che, in vista delle comunali del 2009, come peraltro più volte ricordato anche ultimamente, il PD di Capena tentò di allearsi con l’UDC e il fallimento delle trattative è stato, tra l’altro, attribuito dal PD (unicamente o quasi) al fatto che l’UDC avrebbe proposto un candidato Sindaco non digeribile dal PD – proposta che sarebbe stata ritenuta provocatoria, denotante una non volontà di allearsi con il PD.
Per la verità, alcuni nel PD locale erano perplessi su questo tentativo di accordo e, a quanto pare, tale perplessità e le sue ragioni sarebbero state esposte a qualcuno appartenente a livelli superiori del partito. Una risposta a tali perplessità merita di essere riportata, così come riferita: “L’UDC è così dappertutto”.
Poiché l’affermazione testé citata ha fatto seguito a rilievi non positivi sull’UDC capenate, è evidente che, nella logica comune, se “l’UDC è così dappertutto” e se quel “così” fa riferimento ad apprezzamenti non positivi, l'”essere così dappertutto” costituisce una circostanza aggravante, non una circostanza attenuante; ovvero, un motivo in più per non allearsi con la formazione politica in questione. Le perplessità esposte dall’ingenuo militante sono state, tuttavia, contrastate non già dicendo “non è vero quel che dici”, ma in sostanza dicendo “non solo è vero a Capena, ma è vero a livello nazionale (dappertutto)” – ciò che, invero, dovrebbe rafforzare vieppiù tali perplessità.
Appare quindi in tutta la sua evidenza, pur in questa minuscola vicenda, la distanza tra la logica comune e la logica politica, invece, o quantomeno la logica di certo personale politico (nella fattispecie del PD), secondo la quale, se “l’UDC è così dappertutto”, allora la perplessità non ha più ragion d’essere e al massimo, per riprendere una famosa espressione di Montanelli quando raccomandò il voto per la DC in occasione di un turno delle politiche, ci si dovrà “turare il naso”.
Sarebbe, in fondo, null’altro che un aneddoto quasi trascurabile, una pietruzza nell’abisso scavato tra “nomenklature” politiche e gente comune. Naturalmente poi non ci si deve stupire di certi più che logici esiti (Avigliana e non solo docet) e/o tentare di minimizzarli e/o esprimere generiche e suggestive riserve dicendo che “tira una brutta aria”.
Peraltro, con la sua linea di entusiastico sostegno al Governo Monti e con il suo disegno di costituzione di un’ampia stagnante palude di centro al fine di spegnere tendenzialmente o quantomeno di attenuare la conflittualità politica e sociale, così facilitando il compito dei tecnocrati “sobri”, “Pierferdy”, vir Azzurrae Caltagironi, è diventato quanto di più appetibile possa esserci nel panorama politico italiano, particolarmente in coppia con quel simpaticone carismatico di L. Cesa.

2 Risposte to “GEMELLAGGI: CAPENA (RM) – AVIGLIANA (TO)”

  1. boris Says:

    La politica con le voci di corridoio lascia il tempo che trova . Lei che oltreche’ un attento osservatore politico ed un attento osservatore di ciò che a volte vi e’ dietro la politica ( e non parlo ovviamente di voci di corridoio ) guardi come Lei sa fare al direttivo dell’Udc e guardi ad alcune imprese urbanistico- commerciale economico degli ultimi 10 anni . Poi ci dica il suo franco parere come sempre! Semmai le andra’ di farlo …

    • trendelenburg Says:

      Mi sfugge il senso dell’invito. Dopo tutto, il post ha accenti chiaramente critici nei confronti dell’UDC e, dopo tutto, fu il locale PD a cercare un’alleanza con l’UDC in vista delle comunali nel 2009, come fu riferito anche in comizi elettorali. Quanto alla battuta riportata nel post e commentata, è stata appresa da fonte attendibile e per questo appunto riportata, anche se non posso offrire una prova documentale. Del resto, anche uno dei due neoassessori PD, in un post su una pagina Facebook, ha sostenuto, durante la fase più accesa delle polemiche sulla scelta di entrare in Giunta verso gennaio-febbraio 2012, che “vogliono costringerci a fare l’accordo con l’UDC”, con riferimento, ovviamente, a livelli superiori del partito; è verosimile che qualcuno la pensasse così già nel 2009 e d’altra parte è noto che nel PD vi era e vi è un orientamento che privilegia l’accordo con i centristi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: