CAPENA: UNA PROPOSTA PER LA CULTURA

Il settore della Cultura non forma attualmente oggetto di alcuna delega assessorile (vi è bensì un Assessorato alla Pubblica Istruzione, retto “ad interim” dal Sindaco, come si evince dal sito Internet del Comune) e questo, forse, è un riflesso del fatto che non si ritiene che la materia della Cultura occupi un ruolo strategico nel panorama della vita locale.
Questa considerazione invero non altissima della Cultura potrebbe forse cambiare nel caso d’iniziative in grado di attirare un flusso costante e non trascurabile di visitatori, da ciò prevedibilmente discendendo conseguenze positive anche per la prosperità delle intraprese commerciali, che paiono tra l’altro in aumento, in un contesto peraltro di prossimo generalizzato abbassamento del tenore di vita in seguito alle misure di austerità adottate dal “governo dei tecnici”.
Orbene, che cosa più di un Museo delle Cere potrebbe attirare a Capena visitatori da ogni dove, più ancora che le raccolte di testimonianze della cultura materiale di epoche storiche passate? Quale paese nei dintorni può vantare un Museo delle Cere, laddove musei civici/archeologici/della cultura materiale s’incontrano con discreta frequenza?
S’intende che il Museo delle Cere in questione dovrebbe essere dedicato a personaggi autoctoni, non potendo altrimenti aspirare a quell’originalità, che non gli si potrebbe attribuire a fronte di analoghe e già molto affermate iniziative, nelle quali trovano rappresentazione figure dell’attualità internazionalmente note.
In particolare, un Museo delle Cere potrebbe costituire giusto riconoscimento, coronamento e riflesso della longevità della classe dirigente locale, dandole quell’ulteriore lustro che merita; tra l’altro, a differenza delle intitolazioni toponomastiche, che possono solo seguire “post mortem”, nel Museo delle Cere trovan posto anche coloro che appartengono al mondo dei vivi.
Una sola valida obiezione pare poter sollevarsi, alla proposta sopra formulata: si potrebbe infatti ritenere che un Museo delle Cere rappresenti a Capena un’inutile trasposizione di una realtà già di per sé ben più significativa e attraente di qualsiasi museo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: