CAPENA: PROFILI DI MOBILITA’ NELLA VITA POLITICA LOCALE

E’ stato diffuso a Capena a ridosso del fine settimana del 26-27 novembre ultimi scorsi un volantino, con scritte rosse su fondo bianco, nel quale viene pubblicizzata l’inaugurazione programmata il 2 dicembre alle ore 18.00, in un locale ubicato in via IV Novembre numero civico 32, della sede di un gruppo denominato “GENTE PER BENE PER IL BENE DI CAPENA”, che si qualifica come “cantiere di idee per le prossime elezioni amministrative”, le quali si terranno, a meno di uno scioglimento anticipato del Consiglio Comunale, nel 2014. In calce al volantino, in fondo a destra, appare, come “Responsabile comunicazione”, il nominativo di un candidato consigliere non riuscito alle elezioni amministrative per la Provincia di Roma svoltesi nel 2008.
Nulla vi è nel volantino che vada oltre una assai generica dichiarazione d’intenti.
Di gruppi dalla collocazione non ben definita ve ne sono stati già in passato a Capena.
Nei mesi precedenti le elezioni comunali del 1995 comparve la meteora di “Forza Capena”, la quale, prima di ritornare nel nulla, partorì due manifesti, nel primo dei quali si affermava che, passato il ciclone di “Mani Pulite”, si poteva ricominciare a fare non si sa bene che cosa, mentre nel secondo, di rara insulsaggine, intitolato “Cambia Capena? Capena è cambiata!”, si attaccava il movimento civico, denominatosi appunto “Cambia Capena”, che preparò la strada alla lista civica di centrosinistra “Capena per tutti”, la quale vinse poi le elezioni comunali del 1995 facendo eleggere Sindaco Roberto Barbetti.
Nel 2000, se ben ricordiamo, uscì fuori “Progetto Capena”, che assunse poi anche la configurazione giuridica di ONLUS. Dopo un manifesto nel quale si lamentava un degrado senza fine e, in sintonia con la composizione “bipartisan” dell’Associazione, si attaccavano equanimemente l’Amministrazione di centrodestra e l’opposizione di centrosinistra, “Progetto Capena” organizzò un convegno sul centro storico. Poi, per quanto almeno al momento ci è dato ricordare, più nulla.
Ora, a due anni e mezzo dalle prossime elezioni comunali (sempre, ovviamente, che la scadenza naturale sia poi rispettata), viene aperto il sedicente “cantiere di idee” “GENTE PER BENE PER IL BENE DI CAPENA”.
In generale, l’auspicio, di fronte al sorgere di movimenti o gruppi assai genericamente caratterizzati, è che la filosofia alla quale s’ispirano non sia quella magistralmente cantata (“Canzone intelligente”) nel 1974 da Cochi Ponzoni e Renato Pozzetto (http://www.youtube.com/watch?v=DpvG_0ve36M&feature=related), cioè quella di flautare alla gente una “canzone intelligente/che segua un filo logico importante/ e che sia piena di bei ragionamenti”, “che spieghi un po’ di tutto e un po’ di niente” e che serva a far ballare alla gente “lo scecchenblù”, ovviamente sulle note e sotto la direzione di qualcuno dei soliti arcinoti, affinché si capisca che, come cantavano ancora i due suddetti (“E la vita, la vita”), “la vita l’è bela, l’è bela/ basta avere l’ombrela, l’ombrela/ ti ripara la testa” (http://www.youtube.com/watch?v=vRKJsOWrgww&feature=related).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: