CAPENA: L’INVASIONE DEGLI ULTRADISCHI

Brilla a Capena l’alba di una nuova era.

E’ quella dei dischi orari, che, partendo – a quanto sembra – dal centro storico, ora, tracimando dalla sottozona A1 di p.r.g., sono stati estesi, per il periodo 9.00-12.00 a.m. e per quello 4.00-6.00 p.m., a non poche vie del centro urbano esterne al centro storico vero e proprio, che ha avuto il privilegio, in ossequio alla sua antichità, di essere interessato per primo.
La talentuosa trovata potrebbe avere riflessi anche sulle entrate comunali, benché minimi, e, contemporaneamente e proporzionalmente in maggior misura, sulle tasche dei parcheggianti che trasgredissero la regolamentazione da poco in vigore.

Nel secondo dei due periodi dei quali si compone il testo del quindicesimo comma dell’art. 7 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, detto anche “Codice della Strada”, è infatti prevista una sanzione amministrativa pecuniaria, i cui limiti edittali sono compresi tra i ventiquattro/00 Euro e poco più di 90,00 Euro, per colui il quale vìoli disposizioni con le quali siano stabilite limitazioni di ordine temporale alla sosta degli autoveicoli ai sensi del combinato disposto dell’art. 7, 1° comma, lettera a), del C.d.S. (Codice della Strada) e dell’art. 6, 4° comma, lettera d), dello stesso Codice.

Sotto il profilo della prassi applicativa, è chiaro che, per quanto concerne la condotta di chi deve far osservare le disposizioni di cui si tratta e punirne la violazione, non può farsi affidamento sulla vecchia e da molto tempo tramontata filosofia benevolmente attendistica del “cerco de fajie capì che”, ma deve ovviamente mettersi in conto l’irrogazione effettiva della sanzione.

Era sperabile ed auspicabile che la gradita novità, suscettibile d’incidere sensibilmente sul quotidiano di non poche persone, fosse messa in evidenza anche nella homepage del sito Internet del Comune, richiamando l’ordinanza sindacale che sarà stata emessa ai sensi dell’art. 5, 3° comma, del Codice della Strada, pur ovviamente reperibile spulciando nell’albo pretorio elettronico; nella homepage del sito Web del Comune, tuttavia, non appaiono riferimenti agl’importanti cambiamenti sopravvenuti nella disciplina della sosta degli autoveicoli nel centro urbano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: