CAPENA: IL “MOVIMENTO CAPENA ANNO ZERO” SI ASSOCIA ALLA PROTESTA CONTRO LA LOCALIZZAZIONE “PROVVISORIA” DI UNA DISCARICA PER RIFIUTI NON PERICOLOSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI RIANO

Nel sito Internet del “Movimento Capena Anno Zero” è stata aperta una sezione, intitolata “Emergenza Rifiuti”, dedicata alla protesta contro l’insediamento di una discarica nel territorio di Riano, comune dell’area flaminio-tiberina:vi sono articoli d’informazione, testi di documenti provenienti da amministratori comunali o da comitati di cittadini, eccetera.

Con la ormai non più prorogabile chiusura della discarica di Malagrotta, si è posto, in termini ancora più ultimativi, il problema del reperimento di siti alternativi. La soluzione partorita dal combinato disposto Polverini-Alemanno ha attinto al territorio della provincia di Roma e, in particolare, si è fissata l’attenzione su Riano, terra di cave (anni fa vi si teorizzò anche l’esistenza di un diritto di uso civico avente ad oggetto l’attività di cava, al fine di facilitarne l’esercizio anche su terre di demanio collettivo appartenenti alla locale Università Agraria senza necessità di una previa autorizzazione regionale al mutamento di destinazione).

Come al solito, benché il problema dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani sia un problema annoso e permanente, anche in questo caso si è attinto all’armamentario giuridico della “straordinarietà”: il Prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro è stato nominato commissario straordinario per l’emergenza rifiuti di Roma e Provincia e a lui toccherà tradurre in provvedimenti amministrativi la “volontà politica” espressa dalle amministrazioni della Regione Lazio e di Roma Capitale.

Ufficialmente si dice che le due nuove discariche, che si vuol aprire a Riano e a Corcolle, saranno temporanee (si parla di tre anni).

In Italia spesso non c’è nulla di più stabile del “temporaneo” e i problemi sono nella fattispecie già sorti, perché addirittura un Ministro dell’attuale Governo, Giancarlo Galan, titolare del dicastero per i beni e per le attività culturali, ha, rispondendo ad un’interrogazione presentata dal deputato Mario Baccini, affermato che l’area di Pizzo del Prete, ubicata nel territorio del Comune di Fiumicino, la quale dovrebbe, nelle intenzioni della Regione Lazio, accogliere definitivamente la discarica che si sostituirà a Malagrotta, è gravata da vincoli paesistici e archeologici; non solo, Galan ha anche rilevato che in un’ordinanza regionale datata 30 giugno 2011, la quale convoca una conferenza di servizi per il via libera al progetto d’insediamento di questa nuova discarica, non sono elencate le amministrazioni che alla conferenza dovrebbero partecipare. Il Ministro ha inoltre, nella risposta alla summenzionata interrogazione, riferito che in un parere espresso dalla Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici si evidenzia come nell’area di Pizzo del Prete siano presenti “diverse architetture rurali e insediamenti agricoli, alcuni dei quali di epoca medievale, corsi d’acqua, aree boscate e aree di interesse paesaggistico-archeologico” e in un parere espresso dalla Soprintendenza per l’Etruria Meridionale si riporta l’esistenza di diversi importanti siti archeologici nell’area de qua, tra i quali quello di Castel Campanile. La Regione ha replicato che vi è obbligo d’investire le Soprintendenze “soltanto nella fase di presentazione di un progetto definitivo e non nelle fasi preliminari di individuazione di aree geomorfologicamente idonee“.  

La protesta contro la discarica “temporanea” a Riano ha, oltre al “no” alla discarica, un altro aspetto: si porta l’attenzione sulla notevolmente insufficiente attuazione della raccolta differenziata nel territorio laziale, e in particolare nel comune di Roma.

Nella sottosezione “Le Mie Battaglie in Comune” della sezione “Filo diretto con il Consigliere Comunale Angela Montereali” del sito Internet del “Movimento Capena Anno Zero” è riportata, al numero 50, la richiesta, presentata il 12 settembre 2011 al protocollo comunale con il numero 14760, per la convocazione di un Consiglio Comunale straordinario nel quale l’Amministrazione riferisca circa informazioni e intenzioni che ha in merito alla localizzazione di discariche nel territorio di Riano, nel quale è stata presa in considerazione a tal fine nel piano regionale non solo un’area in località “Quadro Alto”, ma anche un’area in località “Pian dell’Olmo”. Nell’istanza presentata dal Consigliere Comunale Angela Montereali si paventa non solo la “ricaduta ambientale” delle discariche in questione, ma anche congestionamento della viabilità, il quale potrebbe prodursi sulla Flaminia e sulla Tiberina in seguito al flusso giornaliero dei compattatori d’immondizia.

Anche nel caso della discarica a Riano, il “Movimento Capena Anno Zero” si dimostra il più attivo, nell’ambito capenate, circa le tematiche ecologico-ambientali. Al momento non sappiamo quanto la sensibilità per esse sia diffusa nella cittadinanza, destinataria dell’azione pedagogica della classe dirigente locale – azione pedagogica forse non sempre ispirata ad una siffatta sensibilità.

Alle comunali del 2004 a Capena tra i candidati della lista civica di centrosinistra “Per cambiare tutti protagonisti” vi fu una piacente signora in quota Verdi, la quale si fece anche un minimo di propaganda personale, con dépliant e manifesti. Fu la meno votata tra tutti i candidati al Consiglio Comunale, con quattordici preferenze: le tematiche “verdi” non sembra(va)no entusiasmare più di tanto il corpo elettorale capenate. Oggi si discute di nuovo p.r.g., ossia di variante generale al p.r.g. vigente: tra le motivazioni, parrebbe esservi quella d’indicare nuove zone di espansione per l’edilizia residenziale, atteso che l’incremento del numero degli abitanti nel territorio comunale, quanto a trend, non è bilanciato da un adeguato patrimonio abitativo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: