CAPENA: UN’INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE MASSIMO BIONDI SULL’INGRESSO AD UNA STRADA COMUNALE DALLA VIA TIBERINA

Con interrogazione datata 31 maggio 2011, assunta al protocollo comunale il giorno successivo con numero 9467, diretta al Sindaco e all’Ufficio Lavori Pubblici e Manutenzioni e pubblicata nella sezione “Lavori Consiliari” del sito Internet del movimento “La Destra” per Capena, il Consigliere Comunale Geom. Massimo Biondi – constatato che, dopo il completamento dei lavori per la realizzazione di un cavalcavia con relativa strada di accesso da parte di Autostrade per l’Italia S.p.A. in prossimità del fosso di Santa Marta e Fioretta, è diventato stretto e pericoloso l’ingresso alla strada comunale Monte Cecchitto/Calamissura/Prati della Fioretta dalla via Tiberina, anche per la presenza di un muro eretto da persona giuridica privata costituita in forma di società per azioni, proprietaria di terreno a confine, e per la presenza di un platano all’incrocio – chiede che l’Ufficio Tecnico si attivi affinché sia abbattuto il platano che ostacola la visibilità e affinché sia verificata la collocazione del muro menzionato rispetto ai confini segnati in catasto e l’eventuale suo sconfinamento su terreno vicino, dato che, come rileva il Biondi, nel suo tracciato il muro non segue la piega formata dalla particella 54 (non viene specificato nell’interrogazione il numero del foglio al quale appartiene la particella), ma è dritto.

In un altro caso l’Amministrazione Comunale fu assai sensibile al supposto sconfinamento di un muro. Come si legge nell’allocuzione introduttiva al Consiglio Comunale straordinario del 2 febbraio 2008, “in tutti questi anni tra i tanti procedimenti di organi giudiziari che sono stati interessati alle questioni del Comune di Capena […] solo un ricorso per un provvedimento riguardo un muro di recinzione ha comportato la sospensione della determinazione adottata dall’Ufficio Tecnico“. Parrebbe che in quest’ultima fattispecie concreta il Comune abbia appellato dinanzi al Consiglio di Stato la pronunzia con la quale il TAR adito aveva sospeso l’efficacia del provvedimento impugnato e che il Consiglio di Stato abbia confermato la sospensiva concessa dal TAR, benché il Comune avesse fatto anche svolgere una perizia concernente il preteso sconfinamento da parte del muro di recinzione.

2 Risposte to “CAPENA: UN’INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE MASSIMO BIONDI SULL’INGRESSO AD UNA STRADA COMUNALE DALLA VIA TIBERINA”

  1. jobin Says:

    trend… ci vai a votare?

  2. trendelenburg Says:

    La risposta è positiva.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: