CAPENA: IL MOVIMENTO “IL MAESTRALE” E IL “SISTEMA”

Con manifesto recentemente affisso in alcuni esemplari per le vie del paese e contraddistinto da scritte che spiccano su fondo di color verde acceso, il movimento “Il Maestrale” informa la popolazione che il suo rappresentante consiliare Dott. Alessandro Ristich non ha mai presentato istanze o interrogazioni per andare “contro” determinati cittadini, ma che si è sempre mosso per combattere “il sistema” locale. Il manifesto invita, dunque, a non prestar fede a coloro che falsamente vorrebbero insinuare l’idea secondo la quale il predetto Consigliere avrebbe presentato qualche istanza o interrogazione contro qualche cittadino o gruppo di cittadini.

Il manifesto non esemplifica con riferimento a casi concreti, mantenendosi sul generico. Per comprendere a quali meccanismi esso faccia riferimento, facciamo un esempio di scuola, tratto dalla teoria. Supponiamo il caso di una lottizzazione abusiva, portata a termine con conseguente vendita dei lotti; supponiamo altresì che un Consigliere tenti di acquisire informazioni sullo stato del procedimento penale riguardante la lottizzazione abusiva e cerchi anche di sapere se il Comune, nel caso in cui si profili o vi sia stato un rinvio a giudizio per tale illecito, si sia costituito o abbia intenzione di costituirsi parte civile, e che tenti, altresì, di rendersi conto perché, inserito questo e altri nuclei che hanno tratto origine da lottizzazioni abusive in un procedimento di recupero urbanistico, si insista nel qualificare “spontanei” i nuclei in questione (quando magari sono frutto di pianificate operazioni speculative) e si dica che gli stessi sono “legittimi o legittimati”, mentre magari pendono ancora procedimenti penali.

Questi tentativi di sapere e di chiarire non sono affatto ostativi al recupero del nucleo e quindi alla tutela degli aventi causa dal lottizzatore o dai lottizzatori. Tuttavia, potrebbero esservi alcuni ai quali preme anzitutto salvaguardare gl’interessi dei lottizzatori, messi a rischio dal fatto che, per uno sfortunato accidente, è stato aperto un procedimento penale; interessi la cui sistemazione necessita di tranquillità, non certo dell’accensione dei riflettori sulla vicenda da parte di un Consigliere. Ecco così la trovata: le istanze e le interrogazioni che un Consigliere presenta per sapere se il Comune, ad esempio,  stia facendo tutto il possibile per far pagare al lottizzatore o ai lottizzatori il fio dell’illecito commesso sono presentati alla stregua di prese di posizione contrarie agl’interessi degli aventi causa del lottizzatore o dei lottizzatori – aventi causa che diventano così “scudi umani” del lottizzatore o dei lottizzatori, la tutela dei cui interessi si vorrebbe far credere che sia tutt’uno, ossia indissolubilmente legata con quella degl’interessi dei loro aventi causa.

Lo scenario astratto sopra delineato nei suoi elementi essenziali a fini didattici può, per essere reso più stuzzicante e catturare maggiormente l’attenzione del discente, contemplare anche varianti secondarie romanzesche, come, ad esempio, quella dell’autorevole personaggio che scende in campo per sussurrare nell’orecchio del Consigliere interrogante che sta perdendo consensi a causa di certe istanze o interrogazioni che avrebbero provocato “casini” (con improbabili file di persone che si recano a conferire con l’autorevole personaggio per esporgli le proprie rimostranze: sono gli aventi causa del lottizzatore o dei lottizzatori – aventi causa che non hanno ovviamente ricevuto alcun indottrinamento previo sulla “cattiveria” del Consigliere istante o interrogante) e conterrebbero “cose false”: preclaro esempio di disinteressato consiglio all’avversario politico.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: