CAPENA: UN’INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE ALESSANDRO RISTICH IN MERITO AL CONSIGLIO COMUNALE DEI GIOVANI

Con interrogazione datata 12 aprile 2011 e assunta lo stesso giorno al protocollo comunale con il numero 6090, il Consigliere Comunale Alessandro Ristich, candidato Consigliere del movimento “Il Maestrale” alle elezioni comunali del giugno 2009 a Capena, premesso che la Regione Lazio, come si evince dalla legge regionale n. 20 del 2007, promuove strumenti di partecipazione istituzionale delle giovani generazioni alla vita politica e amministrativa locale, e premesso altresì che il Comune di Capena, con deliberazione consiliare n. 38 del 19 novembre 2010, ha approvato lo Statuto del Consiglio Comunale dei Giovani (previsto, sulla carta, nello Statuto Comunale approvato nel 2006, come ricorda l’interrogazione di Ristich, ma, se non andiamo errati, già nello Statuto Comunale in vigore prima di quello approvato nel 2006), chiede di sapere per qual motivo non siano ancora state indette le elezioni del Consiglio Comunale dei Giovani.

Dall’interrogazione di Ristich sembra poter ricavarsi che l’iniziativa di dare finalmente attuazione ad un istituto previsto nello Statuto Comunale e rimasto sulla carta (come è rimasto sulla carta, ad esempio, il pur statutariamente previsto, anche se non obbligatorio, Difensore Civico comunale, finché poi per motivi di risparmio la figura del difensore civico comunale non è stata abolita con legge statale) non è stata assunta dall’Amministrazione motu proprio, cioè in modo spontaneo e non sollecitato, ma in seguito ad alcune richieste espresse provenienti da giovani di Capena e assunte al protocollo comunale il 5 ottobre e il 14 ottobre dello scorso anno.  Sulla bacheca della pagina FacebookCapena: I Dimenticati” un post del 17 aprile 2011, ore 16.04, parla di “numerose e costanti richieste” a proposito dell’istituzione del Consiglio Comunale dei Giovani.

Due giorni dopo la presentazione dell’interrogazione suddetta, e quindi in data 14 aprile 2011, è uscito, quantomeno sul sito Web del Comune di Capena, un avviso a firma del Sindaco per rendere noto che il 29 aprile di quest’anno si terrà nell’aula consiliare una riunione per informare circa le modalità di elezione del Consiglio Comunale dei Giovani a Capena: elezione che si terrà il prossimo 26 giugno e che è aperta a coloro che a quella data avranno tra i 15 e i 25 anni.

Ci chiediamo quanti, tra i giovani che vogliono accostarsi al mondo della politica e dell’amministrazione, avvalendosi anche dell’istituto del Consiglio Comunale dei giovani, simpatizzino per la maggioranza che attualmente governa Capena e quanti, invece, per l’opposizione; c’incuriosisce, poi, la maggioranza (di tutte le età) assai silenziosa che ha sostenuto con il proprio voto nel 2009 l’attuale maggioranza di governo, così come danno da pensare i pochissimi segnali di vita che sembrano dare localmente le forze politiche di riferimento dell’attuale maggioranza (non vorremmo sbagliarci, ma, giudicando almeno da quanto appare all’esterno, ci sembra, ad esempio, che l’UDC di Capena, a parte la campagna annuale di tesseramento, non combini altro o quasi).

Guardando all’opposizione locale, il PD ha una propria vitalità e tempo fa ha informato i cittadini circa gli orari di apertura del proprio locale sezionale, invitando anche alla partecipazione alle riunioni di partito, e da poco ha aperto un proprio sito Web, che va ad aggiungersi a quello della lista civica di centrosinistra “Viva Capena”; il “Movimento Capena Anno Zero” ha un mese fa circa inaugurato una nuova sede e ha aperto da lungo tempo un articolato sito, nel quale informa i cittadini sulle proprie iniziative; il “Maestrale”, oltre ad un proprio sito, ha, tramite una sua militante, organizzato una “piazza virtuale”, aperta a tutti i cittadini indipendentemente dalle opinioni politiche, con la pagina FacebookCapena: I Dimenticati“; il movimento politico “La Destra” a Capena ha un proprio sito, con il quale informa puntualmente i cittadini delle attività svolte dal Consigliere Comunale Massimo Biondi e delle altre iniziative portate avanti localmente dal movimento stesso.

Ma chi, ad esempio, volesse contattare l’UDC a Capena, a chi e dove dovrebbe rivolgersi?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: