CAPENA: LA STRAGE DEI PUA (PIANI DI UTILIZZAZIONE AZIENDALE)

Al punto numero 1 dell’ordine del giorno (o.d.g.) del Consiglio Comunale del 19 novembre 2010, secondo quanto riportato nella sezione “In Comune” del sito Internet del “Movimento Capena Anno Zero“, vi era l’approvazione di un PUA (piano di utilizzazione aziendale), che già figurava al punto n. 4 dell’o.d.g. del Consiglio Comunale del 29 settembre dell’anno ultimo scorso, ma che, in occasione di tale precedente Consiglio, era stato ritirato dall’o.d.g. e non era, quindi, stato neppure discusso. E’ stato poi ripresentato nel Consiglio Comunale del 19 novembre 2010: nella discussione del relativo punto, il Consigliere Comunale Angela Montereali è intervenuta osservando che in tanto l’allevamento di animali può considerarsi attività d’impresa agricola ai sensi dell’art. 2135 c.c. (codice civile), richiamato dall’art. 57, 1° comma, della legge regionale n. 38 del 1999, in quanto l’allevamento riguardi animali da destinarsi all’alimentazione oppure all’utilizzo in attività agricole come forza lavoro, mentre, ad esempio, costituisce attività commerciale (art. 2195 c.c.), e non agricola, l’allevamento di animali destinati ad un centro ippico, secondo quanto insegnato dalla Cassazione nella sentenza n. 12791 del 1997. Secondo il predetto Consigliere, nel PUA in questione sono previste attività (ippoturismo, pensione per cavalli, maneggio) che tenderebbero a farne un’impresa commerciale, non agricola; inoltre, per il PUA in questione, non è chiaro se il bilancio presentato riguardi anche l’attività passata, dal momento che – nota ancora il medesimo Consigliere – nel presentare un PUA occorre accompagnarlo con un bilancio dell’attività già posta in essere. Il Consigliere Montereali ha poi espresso, a quanto pare, dubbi sulla realtà storica di un episodio denunciato dalla persona che ha presentato il PUA in questione, e cioè una fuga di cavalli da terreno sottoposto a sequestro (e, par di capire, rientrante tra quelli facenti parte del PUA). essendo, a detta del Consigliere, strano che, nel caso di un terreno sottoposto a sequestro, vi si lascino animali incustoditi e trascurati (la persona che ha presentato il PUA di cui si tratta lamentava, appunto, di non essersi potuta occupare di cavalli presenti sul terreno sottoposto a sequestro; peraltro, non si chiarisce per qual motivo sia stato disposto questo sequestro).

Alle osservazioni formulate dal Consigliere Angela Montereali ha aderito un altro Consigliere Comunale di opposizione, il Dott. Alessandro Ristich. Dopo sospensione della seduta consiliare e riunione dei capigruppo, si è deciso di sospendere il punto dell’o.d.g. relativo al sopra richiamato PUA.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: